Tutto quello che dovreste sapere sullo spinning

Tutto quello che dovreste sapere sullo spinning

Se amate pedalare e fare movimento divertendovi, ma volete anche bruciare grassi e allontanare lo stress quotidiano, sicuramente lo spinning è ciò che fa per voi. È un’attività che regala tanti benefici e che piace molto alle donne, rivelandosi però un’ottima scelta per tutti, a prescindere dall’età. Continua a conquistare gli sportivi e gli amanti del fitness da molti anni ormai. Pertanto, è il momento di conoscere lo spinning in un modo un po’ più approfondito!

Andare in “bicicletta” senza pensieri…

Il senso dello spinning ruota molto anche intorno alla passione per la bicicletta e alla voglia di pedalare. Si tratta di un’attività aerobica, che viene eseguita tramite una bici che “non si muove”: pedaliamo, ma restiamo sempre nello stesso posto. Inizialmente, questa attività nacque come un metodo per prepararsi il vero e proprio ciclismo… fatto sulla strada e con una vera bicicletta!

Tuttavia, lo spinning ha riscosso così tanto successo che, alla fine, è diventato uno dei corsi più amati anche da coloro che non fanno ciclismo. L’inventore di questa disciplina, che si chiama Johnny Goldberh (conosciuto anche più semplicemente come Johnny G), in un’intervista al magazine Vanity Fair, ha affermato che “lo spinning è una cultura, una famiglia, una filosofia di vita” e, proprio come ha comunicato sempre nella stessa intervista, si rivela un modo per liberarsi dallo stress e dalle emozioni negative al ritmo di musica, pedalata dopo pedalata.

L’inventore ci racconta inoltre che lo spinning “è un pensiero” e che è fatto di allenamento, sudore e divertimento. Ci permette di scaricare tutta l’energia negativa e, di conseguenza, anche di star bene. Johnny G chiama tutto questo “Energy Out”, che per lui vuol dire “allenarsi partendo dal corpo per arrivare alla mente, sfruttando l’energia della musica”.

Dagli anni ’90 ad oggi, è un’attività che fa la differenza

Quella dello spinning è proprio una storia di un successo, in quanto dagli anni ’90 in poi, non ha fatto altro che conquistare persone di ogni età. Naturalmente, questo è accaduto anche perché non si tratta solamente di pedalare a varie velocità: il bello di questa disciplina è dato inoltre dalla musica e dalle fasi che vengono dedicate alla concentrazione e, spesso, anche al training autogeno. Durante ogni lezione, vengono alternate cinque posizioni:

  • Seat and fleat – con le braccia leggermente piegate e le mani poste sul manubrio a una distanza di circa 10 cm l’una dall’altra.
  • Seated climbing – con il bacino lievemente arretrato.
  • Standing flat – in piedi sui pedali con i glutei che però rimangono vicini al sellino.
  • Standing climbing – proprio come nelle salite, si mantiene il corpo sollevato e piegato in avanti.
  • Jumping – in questo caso, il busto si solleva continuamente come se durante la pedalata si facessero dei salti.

Le lezioni durano circa un’ora e ad oggi lo spinning può essere fatto anche in acqua. Per ottenere risultati estremamente soddisfacenti per quanto riguarda il benessere generale, lo stress, la tonificazione (braccia e gambe) e la perdita di peso, 3 o 4 lezioni settimanali possono fare la differenza: garantiranno un notevole dispendio di calorie (si possono bruciare fino a 550 calorie in ogni lezione) e benefici a carico della muscolatura e dell’organismo in generale, ma anche benefici psicofisici, relativi in particolare alla gestione dello stress e dell’ansia.

Lo spinning è un’attività capace di promuovere la salute del sistema cardiocircolatorio e anche di quello respiratorio. È un’ottima soluzione per chi cerca il buonumore, in quanto libera le endorfine e ci fa sentire più felici. Quindi, se amate pedalare, non dimenticate che lo spinning è uno degli allenamenti migliori che potete portare nella vostra quotidianità.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Messenger icon
Siamo in chat, contattaci!

Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa estesa, ove ti forniamo indicazioni sull'uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Per maggiori informazioni consulta la nostra informativa cookie.