Palestra: gli 11 errori più comuni da evitare

Palestra: gli 11 errori più comuni da evitare

NE ABBIAMO SELEZIONATI ALCUNI DA RICONOSCERE ED EVITARE!

In questo articolo vogliamo parlare dei comunissimi errori che si commettono facendo attività fisica e che spesso inducono all’abbandono dell’esercizio fisico e della palestra.

C’è chi si impegna troppo e subito, senza aspettare di migliorare gradualmente, chi teme di fare delle figuracce, chi fa sempre gli stessi esercizi senza rivolgersi al proprio personal trainer e così via.

Gli errori negli allenamenti in palestra sono più frequenti di quanto si possa immaginare e possono essere causa di problemi da non sottovalutare. Per questo è importante sapere quali sono le sviste più comuni e tentare di evitarle:

#1 TRASCURARE LA FASE DEL RISCALDAMENTO

Dedicare troppo poco tempo alla fase di riscaldamento all’inizio della propria sessione di allenamento è probabilmente l’errore più comune che possiate commettere.

Il riscaldamento è la fase preparatoria che precede uno sforzo fisico o un’attività sportiva intensa, e ha lo scopo di proteggere tutto il corpo: riscaldando adeguatamente i muscoli, potrete svolgere la vostra attività sportiva, evitando spiacevoli dolori o fastidi durante o dopo l’allenamento.

#2 NON ESSERE COSTANTI

Spesso si saltano allenamenti per pigrizia, indolenzimenti o stanchezza. Ma la costanza è la chiave per raggiungere risultati efficaci. È opportuno, dunque, individuare un programma idoneo alle proprie esigenze ma da seguire con continuità e costanza.

#3 TRASCURARE L’AIUTO DEL PERSONAL TRAINER

Se siete dei nuovi soci è opportuno farsi guidare da un istruttore per la scelta dell’allenamento, senza timori o imbarazzo; ricordate che state chiedendo a quella persona di svolgere il proprio lavoro.

Questo può accadere anche mentre si svolge un esercizio. Non eseguire in modo corretto gli esercizi è assolutamente controproducente. Dunque, anche in questo caso, non abbiate il timore di chiedere aiuto al vostro personal trainer.

Soprattutto in sala pesi se non conoscete l’attrezzo, lasciatevi guidare dal tecnico di sala; lui saprà regolare la macchina sulle vostre misure, aiutandovi anche a sistemare il carico giusto.

#4 PRETENDERE RISULTATI IMMEDIATI

Se siete all’inizio, o è molto che non vi allenate, ponetevi questa domanda: vi siete per caso dati un obiettivo troppo alto? Gli obiettivi sono importanti, ma non devono essere troppo ambiziosi, altrimenti rischiate di non raggiungerli e demotivarvi. Ogni cosa a suo tempo e con la giusta gradualità. Non sforzatevi troppo e ricordatevi che ci vuole tempo per vedere degli effettivi miglioramenti.

#5 TRASCURARE IL RECUPERO

Così come si è detto del riscaldamento molto si vanifica degli allenamenti in palestra ignorando il giusto tempo di recupero. Sono sempre tanti coloro che svolgono gli esercizi troppo rapidamente presi dalla fretta d terminare. Questo atteggiamento vi impedirà di lavorare in maniera corretta!

#6 TROPPO RIPOSO TRA UNA SERIE E L’ALTRA

Esiste ovviamente un rovescio della medaglia! Il riposo tra le serie è assolutamente necessario. Riposare troppo a lungo, tuttavia, rallenta il battito cardiaco riducendo eccessivamente l’intensità dell’allenamento. Si consiglia di riposare tra una serie e l’altra per un intervallo di tempo compreso tra i 30 e i 90 secondi. L’intervallo andrà variato sulla base del gruppo muscolare che state allenando e dal tipo di programma che state sviluppando. Ricordate che, più il distretto muscolare è grande, più dovrete propendere per un recupero attivo vicino ai 90 secondi, più è piccolo, minori saranno le esigenze di intervallo.

#7 RIPETERE SEMPRE GLI STESSI ESERCIZI

Se continuate a ripetere lo stesso schema di allenamento il risultato sarà uno solo: vi annoierete! Non lasciate che la quotidianità e la routine vi impigriscano. Ogni 10 giorni cambiate con il vostro personal trainer la vostra sessione di esercizi e vedrete che tornerete in palestra con più voglia e grinta.

#8 SQUAT E AFFONDI CON LA SCHIENA CURVA

Gli errori più comuni per squat e affondi? Tenere la schiena curva, sovraccaricando i muscoli del collo e delle spalle (trapezio e cervicale), e oltrepassare con il ginocchio la punta del piede, mettendo a rischio l’articolazione.

In realtà è importante prestare attenzione allo svolgimento di tutti gli esercizi, per impedire che ne possano risentire schiena, muscoli, articolazioni.

#9 VESTIRSI TROPPO PER SUDARE DI PIÙ

Sudare non vuole dire perdere peso ma, semplicemente, liquidi che poi si riacquisteranno immediatamente. Così facendo non si bruciano i grassi e si rischia la disidratazione. Vestitevi con tessuti traspiranti e leggeri. Evitate la felpa, anche se all’inizio sentirete freddo: in un attimo, grazie al riscaldamento, la vostra temperatura si alzerà. Ricordate inoltre di bere piccoli sorsi d’acqua, poiché più vi idraterete e più tossine eliminerete.

#10 GUARDARE LA BILANCIA

I muscoli pesano più del grasso, quindi i risultati non si vedono dalla bilancia. Il peso delle donne può oscillare fino a 4,5 kg, specialmente durante il ciclo mestruale. Piuttosto, basatevi sulla misurazione del grasso attraverso l’apposito strumento e su come vi stanno i vestiti.

#11 NON PRESTARE ATTENZIONE ALL’ALIMENTAZIONE

Tutto quello che potete fare per stare bene non si limita alla palestra! Una corretta alimentazione, uno stile di vita equilibrato e coerente.

Cosa ne pensi? Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

Messenger icon
Siamo in chat, contattaci!

Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa estesa, ove ti forniamo indicazioni sull'uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Per maggiori informazioni consulta la nostra informativa cookie.